TAG



Clicca sul
DIVANETTO D'ORO
per scoprire come vincere questo simpatico premio!
PALMARÈS:

Babol
Gioia
Irene



Per info o collaborazioni:
sofasophia.blog@gmail.com

Cookie's Policy

Powered by Blogger.

Mea Culpa! #01

Sono la blogger più disorganizzata dell'intera blogosfera, questo è un dato di fatto, ma sta volta mi smezzo la colpa con il cataclisma naturale più spregevole che possa esistere e che prende il nome di "Esami-Universitari", un mostro assetato di tempo e concentrazione. Ora, però, dopo essere sparita e ricomparsa già diverse volte, come il migliore Houdini, eccomi di nuovo qui con una chicca, frutto dell'overdose da cocktail di Acutil Fosforo + Supradyn, che a quanto pare si sta rivelando molto più fruttuoso per il blog che per l'università, visto che ho abbandonato la mia noiosissima seduta studio per scrivere questo post.
Sono giorni che i sensi di colpa per la scarsa frequenza d'aggiornamento del blog mi tormentano e per mettermi una volta del tutto l'anima in pace e poter tornare tranquillamente a sprofondare sui libri (testi scolastici s'intende, ahimè), ho deciso di inaugurare questa rubrica dall'emblematico nome "Mea Culpa!".
Non guardatemi con quella faccia, in fondo cosa c'è di meglio per alleggerirsi la coscienza di scaricare i propri tormenti sul prossimo?
Ed ecco quindi creata l'idea di base per questo nuovo appuntamento periodico: un confessionale virtuale dove potervi raccontare, senza dilungarmi troppo, le mie attività da fedelissima alla Sofàsophia (per quelle il tempo magicamente lo trovo sempre, non abbiatene a male) e che meriterebbero una recensione tutta loro ma che, a causa del mio perenne conflitto con l'orologio, non riesco mai a portare a termine in breve tempo.
Per evitare ulteriori disguidi con le tempistiche (se no non so più cosa mi tocca inventare) non fisserò nè l'intervallo di periodicità e tantomeno il giorno d'uscita di questa tipologia di post, perchè li userò un po' da riempitivi per non lasciare il blog senza aggiornamenti per troppo tempo.
Entriamo, dunque, nel vivo del post e iniziamo con l'ammissione di colpe!
Casualmente i periodi in cui sono maggiormente oberata di impegni sono gli stessi periodi in cui sono più attiva nel stare al passo con le visioni di film, telefilm, programmi e letture di libri, questo per il semplice fatto che è la mia forma di gratificazione per le dure giornate, quindi alla sera stacco la spina e inizio a guardarmi qualche film o programma tv per poi concludere la giornata con la lettura pre-assopimento, che è d'obbligo per dormire bene.
In virtù di questa confessione devo ammettere che in questo periodo ho recuperato tutti quei film che continuavo a rimandare da un po', primo su tutti "Interstellar" di Nolan che fremevo letteralmente per poterlo vedere e che finalmente ho potuto recupere. È molto difficile elencarvi solo ciò di cui avrei piacere di parlarvi senza poterne parlare effettivamente, lo trovo frustrantissimo, però allo stesso tempo non mi va di autospoilerarmi e quindi, per sapere cosa ne penso, bisognerà attendere i miei tempi biblici. Per quanto riguarda Interstellar, però, posso anticiparvi che mi è piaciuto molto, nonostante le numerose critiche che avevo sentito in giro. Se Nolan non mi ha deluso nemmeno sta volta, non posso dire altrettanto di Clint Eastwood con "American Sniper", la mia avversione, però, non riguarda le classiche polemiche legate al contenuto del film, ma si tratta di una mera antipatia nei confronti del protagonista, Bradley Cooper, che mi ha reso un po' indigesta la pellicola. Sul filone film da recuperare in previsione degli Oscar 2015 ho avuto il piacere di vedere anche "The Imitation Game" di Morten Tyldum e la "Teoria del tutto" di James Marsh e, in uno sprizzo di ottimismo, mi va di annunciarvi che a breve potrebbe arrivare la recensione di uno di questi due film. In lista d'attesa, invece, rimangono "Still Alice", "Selma" e "Whiplash" che, comunque, conto di vederli nelle prossime settimane. Altri film che ho visto e di cui vi vorrei parlare più approfonditamente non me ne vengono in mente, a meno che voi non vogliate sapere cosa penso di film come "Amarsi un po'", all'alba delle asfissianti repliche propinate dalla nostra tv.
Parlando proprio della magica scatola luminosa, sono molti i programmi di cui vorrei discutere con voi visto che recentemente sono riniziati molti show tipici del palinsesto invernale: "C'è posta per te", "Amici", "Isola dei Famosi" e il nuovo "Boss in incognito", giusto per non farci mancare un po' di trashate. Per le serie tv non ho grosse novità perchè sono ancora in stallo in attesa delle nuove stagioni dei telefilm in pausa da quelli che ormai a me sembrano secoli, ma se proprio ci tenete potrei spendere qualche parola per un teen-drama che mi è capitato di vedere recentemente su Mtv, "Diario di una nerd superstar", ma sinceramente non lo metterei tra le priorità.
Termino questo sproloquio con qualche titolo letterario (lo so mi devo vergognare perchè non ho più scritto una recensione in questa categoria da mesi, "mea culpa"!) e siccome ho letto parecchi libri deludenti, e non so se si è capito che sguazzo a fare recensioni di opere che non mi sono particolarmente piaciute, mi punisco da sola, per l'enorme buco di recensioni della categoria libri dell'ultimo periodo, recensendo, invece, quei due o tre libri che mi sono piaciuti o che comunque in qualche modo si sono distinti nel mare di pubblicazioni frivole-fotocopia. Vi parlerò, quindi, sicuramente de "Il tuo meraviglioso silenzio" di Katja Millay e poi lasciatemi togliere qualche sfizio con "Il diario di Suzanne" di James Patterson e "Anne and the french kiss" di Stephanie Perkins, di cui ho ancora un giudizio non del tutto certo.
Detto questo mi sento già un po' più sollevata dalle "mie colpe" e prorogo l'espiazione completa alla prossima recensione vera e propria.
A presto, si spera!


Quali sono i film, programmi tv e libri che avete letto nell'ultimo periodo? Quale recensione volete per prima? Datemi qualche dritta con un commento!
                                                                                                    

2 commenti:

  1. Daje! XD
    Comunque stimo sempre quelli che fanno l'università. Io manco sono riuscito a iniziarla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah pensa che io, invece, col senno del poi, stimo quelli che se ne sono tenuti alla larga! XD

      Elimina